x

Tempo Spedizione: 2 gg

Poema supra di lu vinu si sia utili o dannusu a li viventi cantatu ntra l'Accademia di li Etnei pri lu Carnuvali di l'annu 1789. Da Giuseppi Leonardi Sicritariu di la stissa Accademia - Leonardi Giuseppi - Gastronomia ed Enologia - Storia locale - Sicilia

  • Poema supra di lu vinu si sia utili o dannusu a li viventi cantatu ntra l'Accademia di li Etnei pri lu Carnuvali di l'annu 1789. Da Giuseppi Leonardi Sicritariu di la stissa Accademia - Leonardi Giuseppi - Gastronomia ed Enologia - Storia locale - Sicilia
  • Poema supra di lu vinu si sia utili o dannusu a li viventi cantatu ntra l'Accademia di li Etnei pri lu Carnuvali di l'annu 1789. Da Giuseppi Leonardi Sicritariu di la stissa Accademia - Leonardi Giuseppi - Gastronomia ed Enologia - Storia locale - Sicilia
  • Poema supra di lu vinu si sia utili o dannusu a li viventi cantatu ntra l'Accademia di li Etnei pri lu Carnuvali di l'annu 1789. Da Giuseppi Leonardi Sicritariu di la stissa Accademia - Leonardi Giuseppi - Gastronomia ed Enologia - Storia locale - Sicilia

SI1707

Autore:

Leonardi Giuseppi

Titolo:

Poema supra di lu vinu si sia utili o dannusu a li viventi cantatu ntra l'Accademia di li Etnei pri lu Carnuvali di l'annu 1789. Da Giuseppi Leonardi Sicritariu di la stissa Accademia

Editore:

ntra li stampi di l'Accademia pressu Franciscu Pasturi

Luogo Edizione:

Catania

Anno Edizione:

1789

Formato:

in 16°

Legatura:

Mezza pelle con titolo e fregi in oro al dorso

Numero pagine:

pp 304 + 1 carta ritratto

Illustrazioni:

1 ritratto f.t. inciso dal catanese Antonio Zacco

Particolari:

Prima edizione

Difetti:

Fioriture, lievi tracce d'umido. Sporadici piccoli fori di tarlo che talvolta ledono il testo sempre leggibile. Per il resto buon esemplare

Bibliografia:

Paleari - Henssler, I, pp. 428-429. Mira, I, p. 510 - Narbone p.165

Note:

Rarissimo testo poetico in dialetto siciliano, prodotto da alcuni membri dell'Accademia degli Etnei di Catania, e dedicato al mecenate Vincenzo Paterno' Castello VI principe di Biscari, e figlio del fondatore dell'Accademia stessa, il naturalista Ignazio V deceduto nel 1787.
Il componimento contenuto nella prima parte e' una Cicalata, cioe' una lezione o discorso in burla, in rima oppure in prosa, che si teneva nelle Accademie durante le feste, nel nostro caso durante il carnevale del 1789.
La seconda e' una raccolta di ''poesii'' degli Accademici: un lungo ''Ditirambu'' di Domenico Tempio, un poemetto di Giuseppe Zuccareddu, una ''Cantata'' dell'abate Vitu Marletta, un ''Capitulu'' di Giuvanni Sardu, una ''Terzina'' di Vincenzu Gaghianu, una ''Stanzini'' di Camillu Reina'', due ''Sonettu'' di Rusariu Pinnisi, un'elegia ''Macaronica'' di ''Petri Russo et Marcellino'', alcune ''Stanze bernesce'' di Gio. Francesco Paterno' e Nicolau Paterno', un sonetto conclusivo di Giuseppe Leonardi.

Lingua:

Italiano

Nuovo/Usato:

Usato
Prezzo:  € 1.850,00

Tempo Spedizione: 2 gg

Tag prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.


Chiedi maggiori informazioni sul prodotto

* Campi obbligatori